Effetti collaterali di radice di valeriana Teas

Effetti collaterali di radice di valeriana Teas


Tè prodotta dalla radice della pianta valeriana, abbracciato per secoli come un blando tranquillante, sono un rimedio naturale popolare. Secondo il National Institutes of Health (NIH), sulla base di studi sugli esseri umani e animali, valeriana (Valeriana officinalis) contiene le proprietà scientificamente provati per curare l'insonnia e alleviare l'ansia. Altri usi scientificamente provati elencati dal NIH includono la capacità presunta di radice di valeriana per alleviare la depressione, stomaco e crampi mestruali, l'alta pressione sanguigna, la digestione, mal di testa, angina, tensione nervosa, dolori muscolari e artrite. Anche se la valeriana è quotata generalmente considerato come sicuro (GRAS) Lista ed è considerato sicuro dalla American Herbal Products Association, coloro che bevono il tè radice di valeriana possono incontrare gli effetti collaterali della US Food and Drug Administration, che variano in base all'uso occasionale o cronico, e di altri fattori, come la gravidanza e l'allattamento al seno e malattie del fegato.

Effetti collaterali di bevitori occasionali

Anche se il tè radice di valeriana il più delle volte è ben tollerato, con un uso occasionale, minori effetti collaterali possono includere mal di testa, disturbi di stomaco, bassa temperatura corporea, e la sensazione tagliente, vertigini, instabile ed eccitabile.

Effetti collaterali di bevitori cronici

Bere tè radice di valeriana per due o più mesi a volte inverte gli effetti previsti originali e può causare depressione e l'insonnia, così come terrori notturni e mal di stomaco. L'uso cronico può anche diminuire la concentrazione e il pensiero critico. estratti di Valeriana sono molto concentrati; quando usato in tisane tè, possono causare un farmaco effetto "sbornia" quando usato in modo errato o troppo a lungo. Quando si smette di bere il tè improvvisamente, l'effetto è descritto come "ritiro Valeriano", che include confusione e battito cardiaco accelerato.

Incinta / Breatsfeeding o malattia epatica

Valeriana tè radice sono un no-no per le donne in gravidanza o allattamento, perché la sua sicurezza durante la gravidanza non è definita e non si sa se si passa attraverso il latte materno. Le persone che hanno malattie epatiche o danni anche sono scoraggiati dal prendere valeriana, soprattutto con i farmaci che metabolizzano il fegato.

Interazioni farmacologiche

Poca ricerca esiste per valutare gli effetti collaterali di ingerire qualsiasi combinazione di erbe, integratori, farmaci e cibo. Il NIH suggerisce valeriana possono aumentare l'effetto sonnolenza insito in qualche prescrizione e over-the-counter farmaci e quando valeriana è mescolato con l'alcool e l'uso di droghe ricreative. Il NIH riporta anche casi di confusione, agitazione e ansia quando prese con alcuni farmaci da prescrizione e la preoccupazione per la valeriana di influiscono sui farmaci anti-sequestro e quelli metabolizzato dal fegato. Quando combinato con altre erbe e integratori alimentari, radice di valeriana ha portato alla sudorazione, nausea, debolezza, aumento del polso e la pressione sanguigna, e crampi muscolari.