Il trattamento non invasivo per la cataratta

Una delle principali cause di cecità è la cataratta, una condizione che è sofferto di oltre 17 milioni di individui in tutto il mondo. La cataratta è l'opacizzazione o offuscamento della lente, una parte importante degli occhi utilizzato per vedere. Questa condizione provoca visione offuscata e può portare alla cecità se non trattata al momento della comparsa. Anche se la chirurgia è il trattamento più efficace perché si rimuove completamente la lente offuscata e lo sostituisce con un impianto di lente; altri trattamenti non invasivi sono disponibili pure.

Il trattamento non invasivo

A parte il solito percorso della chirurgia, ci sono trattamenti che sono non-invasiva in natura, che può o non può offrire un risultato garantito ed efficace. Questi tipi di trattamenti includono terapie alternative e complementari, nonché terapie farmacologiche. Ogni individuo può scegliere di sottoporsi a misure preventive per ridurre i possibili cataratte di rischio.

Inibitori aldose reduttasi

La cataratta è tra le complicazioni spesso incontrate dai pazienti diabetici. Essi possono essere evitati o ridotti utilizzando aldose reduttasi reduttasi è un enzima presente nella via dei polioli che è coinvolto nella conversione del glucosio in sorbitolo. Secondo esperimenti effettuati usando animali diabetici e soggetti umani, è stato dimostrato che la reduttasi inibisce prime fasi di complicazioni diabetiche come la cataratta.

NALC

L'invecchiamento è un altro fattore nello sviluppo della cataratta. Così, gli scienziati dell'Istituto Helmholtz di malattie degli occhi a Mosca hanno studiato un tipo di soluzione che possa prevenire o curare la cataratta senile. Un farmaco, noto come acetylcarnosine n-alfa o NALC, è stato utilizzato come collirio in pazienti affetti da cataratta senile e ha mostrato un tasso di successo clinico entro tre a 12 mesi del suo uso. I soggetti umani hanno notato vista migliorata in pochi mesi. NALC è stato utilizzato in prodotti commerciali ed è amministrato attraverso colliri, usato due volte gocce al giorno, oa seconda consiglio del medico.

Terapia Juice

La terapia succo è un trattamento alternativo per la cataratta, che mira a fornire al corpo le vitamine ei minerali necessari bisognose di guarire se stesso. Questo tipo di terapia si avvale anche antiossidanti per scovare le molecole dannose che attaccano le proteine ​​delle lenti. I pazienti sottoposti a questa terapia dovrebbe seguire una dieta che è principalmente composto di succhi di frutta che contengono le vitamine necessarie necessari per il corpo, come la vitamina C.

Lo sviluppo di Ricerca e Cura

Ricercatori dell'Università di Canterbury in Nuova Zelanda stanno studiando un tipo di collirio che può essere usato per prevenire o trattare la cataratta. I ricercatori hanno notato che la maggiore attività dell'enzima calpaina che distrugge la proteina è la principale causa di rottura della lente. Essa comporta anche la nuvolosità nella lente. Per risolvere questo problema, i ricercatori stanno sviluppando un composto che può essere utilizzato in forma di collirio e prescritto come trattamento.