Studi Retinoblastoma trilaterali

Studi Retinoblastoma trilaterali


retinoblastoma trilaterale è un tumore che colpisce i bambini nella prima infanzia. Si comincia come retinoblastoma bilaterale, lo sviluppo di tumori maligni sulla retina degli occhi, e si sviluppa con la manifestazione di un terzo del tumore, un tumore cerebrale intracranica nei pressi sia l'ipofisi o ghiandola pineale. Gli studi della malattia hanno dimostrato che i bambini muoiono a causa di uno spread del retinoblastoma bilaterale prima che il tumore intracranico si sviluppa o viene diagnosticata, e una volta che viene trovato un tumore intracranico, l'aspettativa di vita può essere uno a otto mesi.

Valutazione della progressione tumorale

Pubblicato sull'American Journal of Roentgenology, medici di reparti della Duke University Medical Center di radiologia, pediatria e patologia completato uno studio nel 2003 valutare la progressione del tumore nei bambini con retinoblastoma trilaterale. Si è constatato che i bambini sono stati diagnosticati normalmente a quattro mesi di età con retinoblastoma bilaterale, mentre il terzo tumore all'interno del cranio non si manifestano prima di circa 21 mesi di età. Inoltre, il fatto scoraggiante è stato pubblicato che la metastasi fatale, o la diffusione del tumore alla colonna vertebrale e la membrana che circonda il cervello, si è verificato prima del terzo tumore intracranico anche sviluppato o potrebbe essere visto su scansioni radiologia. Questo studio suggerisce che un trattamento efficace del retinoblastoma trilaterale richiede una stretta valutazione per metastasi.

Le differenze di tumore Sedi intracraniche

Pubblicato sulla rivista medica Cancer nel 1999, radioterapisti dal Cardinale Bernardin Cancer Center Hospital e Ronald McDonald bambini a Maywood, Illinois, ha studiato se gli effetti del trattamento varia a seconda della posizione del tumore intracranico. Ricercatori esaminato 94 casi di retinoblastoma trilaterale. In tutti i casi, i tumori intracranici sviluppate sia regione soprasellare, che comporta l'area della ghiandola pituitaria, e l'area che coinvolge la ghiandola pineale del cervello. Anche se i tumori soprasellari presentati fino a 23 mesi di anticipo rispetto tumori pineale, il tasso medio di sopravvivenza dopo la diagnosi era lo stesso, otto mesi con un trattamento e un mese senza trattamento. I bambini che non sono stati presentano sintomi di malattia al momento della diagnosi di tumore intracranico sono sopravvissuti più a lungo suggerendo che spesso lo screening per i tumori intracranici può essere una strategia fondamentale nel trattamento di pazienti con retinoblastoma bilaterale.

Informazioni dettagliate su Retinoblastoma trilaterale

Pubblicato sul Journal of Clinical Oncology, nel 1999, i ricercatori presso l'Ospedale Helsinki University Central a Helsinki, Finlandia, recensione di 106 studi di casi di retinoblastoma trilaterale per ottenere informazioni di identificazione sulla malattia. Già associato con l'ereditarietà genetica, i ricercatori credevano che il controllo della malattia potrebbe essere compiuta solo con la raccolta di più fatti. Essi hanno scoperto che retinoblastoma trilaterale non era limitata a qualsiasi genere. La diagnosi è stata di solito fatta a cinque mesi di età, e la malattia saltato una generazione, presentando in particolare seconda e terza generazione. Terzo tumori intracranici che classificano la malattia come trilaterale di solito si sono verificati a 21 mesi di età. Diagnosi precoce significa sopravvivenza più lunga, ma tutti i bambini con un tumore intracranico maggiore di 15 mm è morto.