Cure naturali per la malattia di Parkinson

La malattia di Parkinson colpisce circa 1,5 milioni di persone che vivono negli Stati Uniti. Purtroppo, i medici non hanno ancora scoperto una cura in grado di prevenire la malattia di progredire. I medici generalmente prescrivono una varietà di farmaci che possono aiutare a controllare i sintomi del Parkinson, e, nei casi più gravi, la chirurgia può essere eseguita. Tuttavia, ci sono anche diversi trattamenti naturali disponibili che possono aiutare un paziente con malattia di Parkinson vivere una vita più normale e confortevole.

Che cosa è la malattia di Parkinson?

Parkinson è una malattia progressiva del sistema nervoso segnato dal tremore delle braccia e delle gambe, movimento spontaneo, rigidità muscolare e scarso equilibrio. La malattia si sviluppa in una sezione della metà del cervello chiamata substantia nigra. Questa parte del cervello contiene cellule nervose responsabili della produzione di dopamina, un neurotrasmettitore che aiuta coordinare normale attività muscolare. Senza una quantità sufficiente di dopamina nel cervello, una persona è in grado di controllare il movimento.

trattamenti convenzionali

Mentre non vi è alcuna cura per la malattia di Parkinson, i medici aiutano a controllare i suoi sintomi di prescrivere vari farmaci. Uno dei farmaci più efficaci attualmente prescritti dai medici è levodopa, che ha la capacità di trasformare in dopamina una volta che entra nel cervello, ed a sua volta contribuisce trattare tremori e rigidità. Tuttavia, il corpo spesso si rompe circa il 95 per cento della dopamina prima che raggiunga il cervello, a volte causando nausea e vomito.

stimolazione cerebrale è un metodo chirurgico usato in alcuni pazienti per trattare i sintomi del morbo di Parkinson. Durante questa procedura, un chirurgo invia una breve raffica di energia elettrica nella regione talamo del cervello, che può contribuire a contrastare i sintomi della malattia.

Trattamenti naturali

Ci sono diversi metodi di trattamento alternativi che possono essere utilizzati per contribuire a mitigare i sintomi del morbo di Parkinson. L'esercizio fisico è un ottimo modo per aiutare i pazienti a migliorare la mobilità e la forza del corpo. Semplici esercizi come camminare, stretching e lo yoga può aiutare a superare problemi di equilibrio e problemi di deambulazione.

Ci sono anche diversi supplementi nutrizionali che possono alleviare i sintomi della malattia. L'acido gamma-aminobutirrico o GABA, è un aminoacido che aiuta a rafforzare e rilassare il sistema nervoso. Prendere 500mg fino a tre volte al giorno per un massimo di tre mesi. Inoltre, calcio e magnesio sono due supplementi importanti che aiutano a regolare il sistema nervoso.

I rimedi di erbe sono un'altra opzione per i malati di Parkinson. Scarpetta di Venere, una pianta perenne, aiuta a diminuire e tremori disturbi dell'umore; aggiungere 10 gocce di estratto di pantofola della signora a un 8 once bicchiere d'acqua e bere questa miscela tre volte al giorno. Allo stesso modo, una combinazione di rabarbaro, peonia, liquirizia e corteccia di magnolia può aiutare con tremori e rigidità muscolare.

L'agopuntura e la terapia di massaggio possono anche beneficiare i malati di Parkinson. L'agopuntura ha la capacità di curare i problemi di rigidità muscolare e l'equilibrio, mentre la terapia di massaggio può allentare i muscoli stretti e migliorare la gamma generale del corpo di movimento e flessibilità.