Modi per guarire placca nelle arterie

L'aterosclerosi è definita come l'accumulo di sostanze grasse nelle pareti delle arterie noto come placca. Quando si forma la placca, il flusso di sangue al cuore e altri organi vitali è limitata. Se l'accumulo è troppo pesante, si può avere un ictus o un attacco di cuore. In alcune situazioni, un coagulo di sangue si forma e l'arteria scoppierà. Per fortuna, l'aterosclerosi è una condizione curabile.

medicazione

Alcuni farmaci agiscono rallentando l'accumulo di placca e, in alcuni casi, invertire il danno causato dalla condizione. Un modo per invertire la placca è il taglio verso il basso il colesterolo LDL prendendo farmaci come Crestor e Lipitor. Altri farmaci, come l'aspirina, il lavoro, tagliando le vostre piastrine, che possono impigliarsi nelle placche e creare un coagulo di sangue. Il medico può anche prescrivere anticoagulanti come Coumadin per fluidificare il sangue e rendere più facile per farlo passare.

Chirurgia

Se l'accumulo di placca è grave, si può richiedere un trattamento più intensivo per curare l'aterosclerosi. Una di queste procedure, angioplastica, coinvolge il medico l'inserimento di un tubo nella arteria bloccata. Quindi utilizzando un palloncino vuoto, il medico gonfiare e sgombrare la placca che si è formato nella arteria. Un'altra procedura, una endoarterectomia, comporta la rimozione chirurgica della placca. Infine, se si dispone di un coagulo di sangue, il medico può iniettare un farmaco per scioglierlo.

Modifiche stile di vita

Forse il modo più importante per limitare la placca nelle arterie è cambiare stile di vita. Se siete fumatore, si dovrebbe smettere di come le sigarette fanno danni alle arterie. Ottenere l'esercizio fisico è importante anche in quanto la forma fisica aiuta con la circolazione. La Mayo Clinic raccomanda la gente ottiene 30 a 60 minuti di esercizio quasi tutti i giorni della settimana. Guardando la vostra dieta vi aiuterà anche a limitare la placca. Stare lontano da cibi grassi e cercare di mangiare una dieta ricca di cereali integrali, frutta e verdura.