Dieta nutrizionale per insufficienza renale

Secondo le informazioni dal sito medico Medline Plus, l'insufficienza renale è una condizione in cui i reni diventano improvvisamente o gradualmente in grado di eliminare gli sprechi. L'insufficienza renale può essere causato da una serie di condizioni, tra cui complicazioni della gravidanza, la pressione sanguigna molto bassa, o infezioni che colpiscono i reni stessi. Indipendentemente dalla causa, una dieta specializzata può rallentare la progressione della insufficienza renale.

Teoria Dieta insufficienza renale

Limitare il consumo di proteine, fosforo, sodio e seguendo una dieta per ritardare finale insufficienza renale. Secondo Drugs.com, questo tipo di dieta agisce per inibire insufficienza renale a causa della sua rimozione degli elementi che sono più stressante sui reni. Fornendo i reni, con una diminuzione del carico di lavoro attraverso la rimozione di proteine, sodio e fosforo, si prolungare la loro vita utile. Si noti che questa dieta non cura, arrestare o invertire l'insufficienza renale, ma sarà rallentare la progressione della malattia.

Dieta insufficienza renale

Consumare più di 50 e 70 g di proteine ​​al giorno. Ottenere questo risultato riducendo drasticamente il consumo di carni e prodotti lattiero-caseari, insieme a mantenere elenca gli elementi che si consumano e il loro contenuto proteico un diario alimentare. Siate diligenti nel fare questo, perché quasi tutti gli alimenti contengono una certa quantità traccia di proteine ​​che devono essere catalogati per evitare accidentalmente andare oltre il limite.

Allo stesso modo, il fosforo limite nella vostra dieta per ridurre ulteriore stress sui reni. A differenza di proteine, non è necessario mantenere l'assunzione di fosforo sotto qualsiasi importo specifico, ma evitare il consumo di specifici alimenti ricchi di fosforo, come latticini, piselli, fagioli, cola, noci e birra.

Infine, mantenere l'apporto di sodio relativamente bassa (meno di 2.000 mg al giorno). Come con l'assunzione di proteine, eseguire tabulazioni specifici per tenere traccia del vostro apporto complessivo di sodio, ma si può fare il lavoro molto più facile, evitando sale da tavola e di attenersi ad alimenti freschi il più possibile, come alimenti in scatola e trasformati tendono a contenere elevate quantità di sodio (usato come conservante).