La curcuma per dolori articolari

La curcuma per dolori articolari


Curcuma, e il suo principio attivo curcurmin, ha dimostrato di "ridurre l'infiammazione abbassando i livelli di istamina e, eventualmente, aumentando la produzione di cortisone naturale dalle ghiandole surrenali," secondo l'Università della California a San Diego (UCSD). Il dolore alle articolazioni può essere sollevato dalle proprietà anti-infiammatorie di curcuma per ridurre il dolore e la rigidità.

Storia

La curcuma è stata usata per migliaia di anni nella medicina tradizionale per il trattamento di una varietà di disturbi, tra cui la riduzione di infiammazione di artrite, secondo il Centro Nazionale per la medicina complementare e alternativa (NCCAM).

fonte

La maggior parte di curcuma viene dall'India, dove viene spesso usato per colore e sapore curry, secondo UCSD. In medicina, la radice e rizoma, o fusto sotterraneo, vengono utilizzati (UCSD).

Dosaggio

UCSD consiglia 250 a 500 mg tre volte al giorno. Università del Maryland Medical Center (UMMC) specifica per estratti fluidi: da 30 a 90 gocce al giorno, essiccati e radice in polvere: da 1 a 3 g al giorno, o per la polvere standard: da 400 a 600 mg preso tre volte al giorno.

Modalità d'uso

I gambi vengono essiccati e assunto per via orale in capsule o in polvere, come tè o curcuma può essere utilizzato come una pasta e applicato alla pelle, secondo NCCAM.

Effetti collaterali

La curcuma è sicuro, ma dovrebbe essere preso precauzioni se calcoli biliari di gravidanza o se vengono diagnosticati. Dosi elevate possono causare indigestione, secondo NCCAM. UMMC dice curcuma con i farmaci sangue diradamento o acido dello stomaco riducendo i farmaci possono ridurre l'efficacia di miscelazione.