Quanto tempo per abbassare i trigliceridi con olio di pesce?

Quanto tempo per abbassare i trigliceridi con olio di pesce?


Quanto tempo ci vorrà per i livelli di trigliceridi inferiori con olio di pesce dipenderà da quanto bene si incorporano anche altre terapie per ipertrigliceridemia (trigliceridi elevati). Utilizzo di olio di pesce è incoraggiato oltre ad un cambiamento generale nello stile di vita, che è la raccomandazione primaria per abbassare trigliceridi alti. Dal momento che la supplementazione di olio di pesce è consigliato come coadiuvante per il trattamento della condizione, il tempo per vedere i risultati possono variare con altre azioni che si prende.

Quanto tempo ci vorrà?

Incorporando altre raccomandazioni di stile di vita (ad esempio cambiamenti nella dieta) in una strategia di riduzione dei trigliceridi, prendendo l'olio di pesce insieme a seguito di una dieta sana può aiutare a diminuire i livelli di trigliceridi in appena un paio di giorni, secondo una dichiarazione sulla University of Massachusetts Medical sito web della scuola.

Se si prende un approccio più graduale di modifiche stile di vita, come ad esempio phasing in una dieta a basso contenuto di grassi, insieme con l'assunzione di olio di pesce, ci vorrà più tempo per gli effetti di trigliceridi abbassare, da poche settimane ad alcuni mesi.

Dosaggio raccomandazione

Poiché vi è una significativa variazione della quantità di acidi grassi omega-3 tra supplementi di olio di pesce, prendere dosaggi in base al contenuto delle due omega-3's chiave - acido eicosapentaenoico (EPA) e acido docosaesaenoico (DHA). Se i trigliceridi sono elevati (200 mg / dL o superiore), prendere un integratore di olio di pesce con 2 a 4 g (2.000-4.000 mg) di EPA e DHA, raccomanda l'American Heart Association (AHA).

Non c'è bisogno di prendere l'intera dose tutto in una volta. Suddiviso in due dosi giornaliere per ridurre alcuni degli effetti collaterali minori indesiderati, che possono includere un retrogusto di pesce o di mal di stomaco.

Perché prendere dosaggi più alti di acidi grassi omega-3 può aumentare il rischio di sanguinamento (più di 3 g al giorno, secondo le linee guida di AHA), controllare sempre con il vostro fornitore di assistenza sanitaria prima di iniziare la supplementazione.

Influenze dietetiche

"La dieta è il modo migliore per ridurre i trigliceridi," dice il Dott Robert DiBianco, professore associato di medicina clinica presso la Georgetown University e direttore della ricerca cardiologia a Washington Adventist Hospital di Takoma Park, Maryland, in un estratto dal "Libro della casa del dottore Rimedi ". "Il basso è il migliore quando si tratta di grassi (nella dieta)," dice.

Si raccomanda di ridurre l'assunzione di grassi a meno del 30 per cento delle calorie giornaliere come un inizio, anche se "le riprese per il 20 per cento sarebbe una gamma ideale", aggiunge. Si raccomanda inoltre di mantenere l'assunzione di grassi saturi a meno del 10 per cento.

Per un approccio più graduale, ridurre l'assunzione di grassi al 30 per cento delle calorie per un mese, per poi tornare con il medico per vedere se ci sia stato un miglioramento nel vostro livello di trigliceridi. Se c'è una riduzione, il medico probabilmente consiglia di rimanere sulla dieta. In caso contrario, ridurre l'assunzione di grassi al 25 per cento per un mese e vedere cosa succede, DiBianco raccomanda.

Se non avete storia documentata di malattia di cuore, è possibile abbassare i trigliceridi attraverso fonti alimentari di olio di pesce. Mangiare pesce almeno due volte alla settimana. Concentrarsi in particolare sulla pesci grassi, come le acciughe, il tonno (tonno bianco), il coregone, la carpa, salmone, pompano, pesce azzurro, pesce gatto, halibut, aringa, trota di lago, sgombri e strisce branzino, tonno (tonno bianco) e pesce bianco. Altre fonti di grassi omega-3 sono: semi di lino macinati, olio di semi di lino, prodotti di soia, legumi, noci e verdure a foglia verde scuro.

Stile di vita sano

Oltre alla supplementazione di olio di pesce o di ottenere l'olio di pesce attraverso la dieta, incorporando queste abitudini possono contribuire a ridurre i trigliceridi:

Impegnarsi in regolare attività fisica - ottenere almeno 30 minuti di attività fisica moderata cinque o più giorni alla settimana.

Consumare moderate quantità di carboidrati e grassi.

Aumentare l'assunzione di cibi ricchi di fibre.

Ridurre l'assunzione di zucchero.

Evitare di fast food, raffinato e prodotti alimentari trasformati.

Evitare di saltare i pasti.

Fare scelte alimentari intelligenti.

Ridurre il consumo di alcol - anche piccole quantità di alcol può portare a grandi cambiamenti nei livelli plasmatici di trigliceridi.