Come migliorare Chirurgia Sleep Apnea con nasale

Apnea del sonno è una condizione in cui una persona smette di respirare per almeno 10 secondi mentre dormiva. Ci sono diversi tipi di apnea a seconda della causa specifica di difficoltà respiratorie. Apnea ostruttiva del sonno è il tipo più comune di apnea e può verificarsi quando vi è un ostacolo fisico all'interno della cavità nasale. Ci sono una varietà di trattamenti per l'apnea del sonno e casi gravi possono richiedere un intervento chirurgico.

istruzione

1 Eseguire un turbinectomy. Questa procedura è la rimozione del tessuto molle gonfia all'interno del naso, noto come turbinates. Ciò può includere una varietà di tessuti specifici come il setto nasale, le adenoidi o polipi nasali. Questi tessuti sono parti normali dell'anatomia e sono indicati solo per quanto turbinati quando cominciano a ostacolare la respirazione nasale.

2 Selezionare la procedura per rimuovere il turbinati ostruttiva. Un turbinectomy si riferisce solo allo scopo della chirurgia e ci sono una varietà di tecniche specifiche che possono essere chiamati turbinectomies. Le basi chirurgo questa decisione principalmente sul tessuto da rimuovere e specifica anatomia del paziente.

3 Utilizzare un microdebrider per la maggior parte turbinectomies. Il chirurgo utilizzano in genere un piccolo, dispositivo di taglio ad alta velocità conosciuto come un microdebrider radere tessuti molli. Il chirurgo inserisce il microdebrider nel naso, che rapidamente ed esattamente rimuovere ossa o tessuti molli. Il vantaggio principale del microdebrider è che lascia il tessuto molle adiacente intatto.

4 Utilizzare una tomografia computerizzata (TC) con il turbinectomy. Questo sistema di imaging guidato consente al chirurgo di visualizzare il sito chirurgico chiaramente.

5 Controllare il sanguinamento dopo l'intervento chirurgico. L'approccio tradizionale è quello di imballare il naso per diversi giorni dopo l'intervento chirurgico. Un approccio più moderno è quello di utilizzare un agente coagulante chiamato costasis sul sito chirurgico immediatamente dopo la chirurgia.